cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Famiglia Domani

in edizioni Gazzetta d'Asti

22 luglio - 2016

 

Sta per uscire il numero 3/2016 della rivista "Famiglia Domani", il periodico pubblicato, da oltre 30 anni, a cura del CPM (Centri di Preparazione al Matrimonio). Dal 2015 l'editore é GAZZETTA D'ASTI s.r.l. Si tratta di un sussidio per le famiglie, i gruppi-famiglia, i coniugi, i fidanzati e tutti coloro che a vario titolo sono impegnati nella pastorale familiare.

I numeri sono monografici e ognuno di essi é arricchito da un dossier di 16 pagine. I vari temi sono affrontati in varie prospettive psicologiche, antropologiche, sociologiche, etiche, spirituali, pastorali, di esperienza quotidiana e con testimonianze di vita vissuta.

Alcune pagine autogestite possono inoltre venire utilizzate dagli Uffici Famiglia o da altre realtà familiari di tutte le diocesi interessate. L'ottica della rivista é formativa e segue il metodo del CPM "vedere-giudicare-agire".

Propone approfondimenti, motivazioni, suggerimenti, tracce per la revisione di vita, indica cammini di fede, di ricerca e di preghiera.

La rivista é diretta da Anna e Luigi Ghia; direttore responsabile é Mons. Vittorio Croce.

Famiglia Domani ha affrontato nel 2015 il tema de La donna nella Bibbia:

1/2015  Rut
2/2015  Ester
3/2015  Marta
4/2015  Maria di Magdala

Nel primo numero (1/2015) è stato pubblicato anche un articolo del nostro Vescovo, padre Francesco.

L'abbonamento annuale (4 numeri di 80 pagine) è stato fissato in € 23,50 e può essere effettuato tramite conto corrente postale n. 1 0 1 4 9 4 7 9 3 9 intestato a GAZZETTA D'ASTI s.r.l., oppure su conto corrente bancario: IBAN IT 82C 06085 103 00000000034200.

E'  anche possibile sottoscrivere un abbonamento cumulativo al settimanale Gazzetta d'Asti più la riivista Famiglia Domani al prezzo agevolato di € 80,00.

Abbonamento on line

Modalità di iscrizione on line.

 

Conoscersi profondamente nel proprio intimo e negli oggettivi comportamenti di vita.
Riconoscersi bisognosi dell'aiuto degli altri in funzione di un cambiamento e di una maturazione progressiva.
Condividere lo stato d'animo dell'altro mettendosi in sintonia con lui nelle varie situazioni di vita; non giudicare, né fare una scala di valori con parametri umani nei riguardi delle persone,abbandonare la certezza di aver ragione e gli altri torto.
Acquisire nelle relazioni uno stile di vera fraternità ed accoglienza che faccia trasparire agli altri, ed in particolare ai fidanzati che si incontreranno, l'immagine di coppie in cammino e di una Chiesa viva.
Imparare ad esaminare la realtà oggettiva dei comportamenti personali e di tutte le situazioni in cui si entra in rapporto; comprendere da quali motivazioni, prossime o remote, le azioni sono causate e a quali fini tendono.
Accogliere, cercare di comprendere in tutte le sfumature e accettare la diversità del coniuge e degli altri come arricchimento per la crescita comunitaria.
Essere tolleranti nel rispettare i tempi di maturazione di tutti; - pregare, tenendo sempre presenti le parole di Gesù "senza di me non potete far nulla".
Fiducia, amore, accoglienza, ascolto, atteggiamento non giudicante, tolleranza e preghiera.
Cristo è morto per noi, e noi siamo capaci di dare la nostra vita per l’altro? Siamo capaci di rinunciare a qualcosa di noi per andare verso l’altro, per far sì che la nostra coppia cresca? Questo passaggio ci costerà fatica (passione e morte), ma saremo ricompensati con una maggiore solidità di coppia, una gioia più grande (la resurrezione).
Il progetto della coppia non può quindi essere rigido nella sua prospettiva di attuazione, ma flessibile, attento alla realtà di coppia, per non farne un'astrazione, un feticcio, in cui nessun membro della coppia domani si riconoscerebbe.
I contenuti proposti, partendo dalla realtà umana vissuta dai fidanzati e illuminandola e interpretandola con l'annuncio del Vangelo, dovranno permettere ai fidanzati di giungere a conoscere e a vivere il mistero cristiano del matrimonio. Proprio perché itinerari educativi e di fede, gli incontri non si riducano a cicli di lezioni e/o conferenze. Siano momenti di evangelizzazione e di catechesi, aprano alla preghiera e alla vita liturgica, orientino e spronino alla carità...
Amarsi è un lavoro artigianale. Litigate pure ma non finite mai la giornata senza chiedervi perdono a vicenda. Il matrimonio si costruisce giorno per giorno e fuggendo dalla cultura del provvisorio.

Aiutateci a migliorare il nostro servizio ai fidanzati..