cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

L’impegno che ci prendiamo è quello di fare insieme un cammino spirituale, invocando lo Spirito Santo, colui che ci guiderà in questo cammino.

Vogliamo ripensare il nostro essere cristiani ed esserlo all’interno della chiamata a cui il Signore ha voluto orientarci: questo presuppone una disposizione iniziale molto aperta, molto fiduciosa, molto generosa. Occorre essere disponibili all’azione di Dio: quindi, accettare anche di lasciarci sorprendere, scombussolare, cambiare, accettare di rivedere quello che pensiamo, che riteniamo.

Sostenuti dalla preghiera e nel confronto, ciascuno cercherà di vedere la propria vita ed il proprio servizio, di giudicare alla luce della Parola, per poi decidere ed agire.

Sarebbe importante cogliere l’occasione per curare i particolari della nostra vita spirituale: siamo tutti brava gente e le grandi cose le conosciamo e le facciamo, però qualche volta perdiamo di vista qualche particolare. Questo cammino vorrebbe aiutarci in questo, ricordando che una goccia può distruggere un tetto, che da fori minuscoli si può perdere il liquido più prezioso, che dalla polvere più sottile può derivare una grande melma.

Ogni particolare della vita, anche le cose banali, come il nutrirsi, il vestire, il lavorare, il curare un ammalato, il servire nella Chiesa, ecc., può essere riempito dallo Spirito Santo, oppure, al contrario, può tradire le esigenze più profonde.

Nella vita spirituale i particolari sono estremamente importanti: il cristianesimo non è un mantello che copre la vita normale, ma è la vita vissuta sotto il governo dello Spirito ed in cui, in ogni istante, occorre esercitare la contemplazione, cioè il leggere gli avvenimenti della storia, nostra e altrui, da un piano spirituale, con gli occhi ed i criteri di Dio. Per poter raggiungere questo obiettivo occorre affidarsi innanzi tutto alla preghiera, intesa come come ascolto, per poter cogliere la Sua presenza e poter entrare in comunione e dialogo con Lui, al fine di giungere appunto alla contemplazione.

Gli spunti di meditazione proposti, anche se si sviluppano in modo articolato, con titoli diversi, insisteranno, da diversi punti di vista, sulla fedeltà di Dio che ha suscitato la chiamata nel cuore dell’uomo e che è capace di rimanervi fedele per sempre. Ci sarà un’altalena tra due punti fissi: da un lato la grandezza dei compiti ai quali Dio chiama e la conseguente povertà nostra, dall’altro la fedeltà di Dio che non viene mai meno con la sua grazia.

Ci lasceremo guidare anche da papa Francesco e dall’insegnamento che ci ha lasciato nella “Evangelii Gaudium”.

Rm 8,28-30

Noi sappiamo che tutto concorre al bene, per quelli che amano Dio, per coloro che sono stati chiamati secondo il suo disegno. Poiché quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all’immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli; quelli poi che ha predestinato, li ha anche chiamati; quelli che ha chiamato, li ha anche giustificati; quelli che ha giustificato, li ha anche glorificati.

Vieni, Spirito creatore

Vieni, o Spirito creatore,

visita le nostre menti,

riempi della tua grazi

a i cuori che hai creato.

 

O dolce consolatore,

dono del Padre altissimo,

acqua viva, fuoco, amore,

santo crisma dell'anima.

 

Dito della mano di Dio,

promesso dal Salvatore,

irradia i tuoi sette doni,

suscita in noi la parola.

 

Sii luce all'intelletto,

fiamma ardente nel cuore;

sana le nostre ferite

col balsamo del tuo amore.

Difendici dal nemico,

reca in dono la pace,

la tua guida invincibile

ci preservi dal male.

 

Luce d'eterna sapienza,

svelaci il grande mistero

di Dio Padre e del Figlio

uniti in un solo Amore.

 

Sia gloria a Dio Padre,

al Figlio, che è risorto dai morti

e allo Spirito Santo

per tutti i secoli dei secoli.

 

 

 

 

Amen.