cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

€ 30,70

un Vangelo da riscoprire

Mons. Prof. Carlo Rocchetta.

In campo teologico non è per niente abituale riflettere sull'esistenza cristiana e sullo stesso comandamento nuovo in un'ottica di tenerezza.

Eppure, un percorso di questo genere è decisivo se si vuole che la Chiesa si presenti al mondo come il sacramento della tenerezza di Dio, di un Dio di bontà e di grazia e non dì punizione e di paura. La verifica teologica sulla tenerezza porta con sé notevoli implicazioni di ordine ecclesiologico. Non è possibile parlare di tenerezza senza mettersi in discussione come Chiesa e come singoli. In cammino con i più umili. La teologia della tenerezza suppone, di fatto, la prassi della tenerezza e pone in crisi un modo di essere cristiani che rimane alla superficie o si accontenta di un cristianesimo mediocre, senza slancio ed entusiasmo, Essa proclama alla comunità dei credenti che senza il vangelo della tenerezza non si risponde pienamente al vangelo dell'amore che il Maestro ci ha lasciato, divenendo alla fine incapaci di portare agli uomini il lieto annunzio della grazia.
Anzi, fuori del vangelo della tenerezza è forte la tentazione di essere o di tornare a essere una Chiesa del dominio e dell'esclusività. Uomo e donna sono chiamati ad andare, entrambi, a "scuola di tenerezza", arricchendosi reciprocamente dei doni di cui sono portatori e impegnandosi a costruire insieme, in un dialogo positivo e rispettoso della differenza, un'autentica "civiltà della tenerezza".
E che cosa significa andare a "scuola di tenerezza" se non aprirsi agli orizzonti ineffabili dell'Assoluta Tenerezza?

INDICE DELL'OPERA

INTRODUZIONE
1. La tenerezza tra "natura" e "grazia"
2. Il vangelo della carità come tenerezza
3. La tenerezza per una Chiesa della tenerezza
4. "La tenerezza salverà il mondo"

Prima parte: PERSONA E TENEREZZA
Seconda parte: TENEREZZA E VANGELO
Terza parte: TEOLOGIA E TENEREZZA
Quarta parte: TENEREZZA E SOCIETà
Come una Conclusione: LA TENEREZZA "SOGNO DI DIO" PER L'UMANITÀ

Prima parte
PERSONA E TENEREZZA
Capitolo I - ANTROPOLOGIA DELLA TENEREZZA
1. La tenerezza: concettualizzazione generale
1.1. Ineffabilità della tenerezza
1.2. "Accadimento" e "conquista"
1.3. Potenzialità affettiva
2. La tenerezza come "stupore di essere"
2.1. Dono/accoglienza/condivisione
2.2. Trasparenza/empatia/libertà
3. La tenerezza come "forza dell'umile amore"
3.1. Realizzazione di sé e felicità
3.1. Essere/amare/adorare
4. Fondamento antropologico della tenerezza
4.1. Vocazione nativa all'amore e alla comunione
4.2. La sessualità tra desiderio e tenerezza
5. "Nostalgia" di tenerezza
5.1. La tenerezza: un progetto di vita
5.2. "Tenerezza-in-alto"
Capitolo II - LA TENEREZZA COME "SCELTA ESISTENZIALE"
1. "Avere" tenerezza o "essere" tenerezza?
1.1. La tenerezza: modalità dell'"avere"
1.2. La tenerezza: modalità dell'"essere"
2. La tenerezza come "incontro"
2.1. Pensiero dell'alterità e tenerezza
2.2. Tenerezza e autaconsapevolezza corporea
2.3. L'"animus" e l'"anima" della tenerezza
3. La tenerezza come "amicizia"
3.1. L'amicizia volto visibile della tenerezza
3.2. "Guardare insieme verso la stessa direzione"
4. La decisione di essere-tenerezza
4.1. L'essere-tenerezza come "possibilità"
4.2. La tenerezza come "leggerezza dell'essere"
5. "Opzione" evangelica del credente
5.1. Avere, potere, narcisismo: tentazioni fondamentali
5.2. La risposta di Gesù: una scelta di tenerezza

Seconda parte
TENEREZZA E VANGELO
Capitolo III - IL LINGUAGGIO BIBLICO DELLA TENEREZZA
1. Tenerezza come "pietas" e "benevolenza misericordiosa"
1.1. Vocabolario veterotestamentaria
1.2. Vocabolario neotestamentario
2. Tenerezza come "dilezione" di amore a amicizia
2.1. Vocabolario veterotestamentario
2.2. Vocabolario neotestamentario
3. Tenerezza nome "forza della debolezza"
3.1. Vocabolario veterotestamentario
3.2. Vocabolario neotestamentario
4. "Metafore vive" della tenerezza divina
4.1. Tenerezza come "paternità"
4.2. Tenerezza come "maternità"
4.3. Tenerezza come "sponsalità"
5. Il "pàthos" della tenerezza di Dio
Capitolo IV - LA TENEREZZA DI GESÙ DI NAZARETH
1. Gesti di tenerezza di Gesù
1.1. L'accoglienza dei pubblicani e dei peccatori
1.2. La guarigione degli ammalati e degli indemoniati
1.3. Il rispetto e la valorizzazione della donna
1.4. L'accoglienza dei bambini e dei piccoli
1.5. Il perdono dei nemici e dei malfattori
2. La tenerezza di Gesù come amore al Padre nello Spirito
2.1. Tenerezza filiale-trinitaria
2.2. Tenerezza orante (La preghiera di Gesù)
2.3. Tenerezza gioiosa
2.4. Epifania della tenerezza di Dio
3. La tenerezza di Gesù come "dolcezza" e "umiltà di cuore"
3.1.Solidarietà e amicizia (Tenerezza come "essere con")
3.2. Oblazione e servizio (Tenerezza come "essere per")
4. Gli opposti della tenerezza di Gesù
4.1. Umanità / Libertà
4.2. Particolarità / Universalità
4.3. Radicalità / Comprensione
4.4. Santità / Vicinanza
4.5. Autorità / Umiltà
5. "Convertitevi e credete alla tenerezza"
5.1. Regno di Dio e tenerezza
5.2. La tenerezza segno del Regno veniente

Capitolo V - IL MESSAGGIO EVANGELICO SULLA TENEREZZA
1. L'annuncio di un "cuore nuovo"
1.1. "Non indurite il vostro cuore"
1.2. Da un "cuore incirconciso" ad un "cuore circonciso"
1.3. Da un "cuore di pietra" ad un "cuore di carne"
2. Il Vangelo come "èthos del cuore"
2.1. "Sono le cose che escono dall'uomo a contaminarlo"
2.2. "Ma io vi dico"
2.3. "Guai a voi, ipocriti"
2.4. "Amerai": questo il primo e più grande comandamento"
2.5. "Misericordia voglio, e non sacrificio"
3. L'"éthos del cuore" come accanimento della nuova alleanza
3.1. "Parlava del tempio del suo corpo"
3.2. Dalla vecchia alla nuova alleanza
3.3. Il comandamento nuovo: "legge" della nuova alleanza
3.4. Dono dello Spirito, nuova alleanza e tenerezza
4. Icone evangeliche della tenerezza
4.1. "Un samaritano lo vide e ne ebbe compassione"
4.2. "Il padre lo vide e commosso gli corse incontro"
4.3. "Il pubblicano si batteva il petto"
5. "Siate testimoni della tenerezza di Dio"
5.1 "Neppure uno di essi cade a terra senza il Padre"
5.2. "Non ci ardeva forse il cuore nel petto?"
Terza parte
TEOLOGIA E TENEREZZA
Capitolo VI - LA CROCE: ONNIPOTENZA DELLA TENEREZZA DI DIO
1. Fondamento staurologico della tenerezza
1.1. Dalla "theologia cruda" alla "theologia teneritiae"
1.2. Il "dona" e l'"abbandono" della croce"
1.3. "Theologia crucis" e "theologia gloriae"
1.4. La tenerezza di Dio "sub contraria specie"
2. La tenerezza della croce come "consegna"
2.1. La croce evento di consegna trinitaria
2.2. La consegna della croce "sacramento" di tenerezza
3. La tenerezza della croce come "com-passione"
3.1. La tenerezza di Dio tra "aphateia" e "pàthos"
3.2. Il Dio "compassionato" della croce
4. La croce: "metafisica" della tenerezza trinitaria
4.1. Dalla morte di Gesù alla tenerezza in Dio-Trinità
4.2. La tenerezza come "essenza" dell'Uni-Trinità di Dio
4.3. La pericoresi trinitaria contenuto teologale della tenerezza
5. La croce: rivelazione della tenerezza dell'uomo all'uomo
5.1. Cristo l'ultimo Adamo
5.2. La tenerezza ad immagine della "croce"

Capitolo VII - LA CHIESA "SACRAMENTO" DELLA TENEREZZA DI DIO
1. La Chiesa "dal costato aperto di Cristo"
1.1. La Chiesa della croce come Chiesa della tenerezza
1.2. Il vangelo della tenerezza "norma normans"
1.3. La tenerezza "soffio dello Spirito" sulla Chiesa
2. La tenerezza della Chiesa come "accadimento teologale"
2.1. La grazia: "tenerezza di Dio in noi"
2.2. Tenerezza e esistenza teologale
2.3. Fondamento agapico della tenerezza
3. La tenerezza della Chiesa come "perfezione dell'amore"
3.1. La carità "vincolo di perfezione"
3.2. Perfezione della carità e tenerezza
4. Eucaristia e tenerezza: relazionalità reciproca
4.1. L'eucaristica forma plasmante della tenerezza ecclesiale
4.2. La tenerezza eucaristica vocazione al servizio
5. "Infondi in noi la dolcezza del tuo amore"
5.1. La tenerezza come "spiritualità del cuore"
5.2. La "spiritualità del cuore" come "sapienza dell'amore"
Quarta parte
TENEREZZA E SOCIETà
Capitolo VIII - LA TENEREZZA "MISTERO NUZIALE" DELLA STORIA
1. Il "mistero nuziale": incontro del maschile e del femminile
1.1. Il maschile e il femminile come mistero di tenerezza
1.2. Cristologia nuziale della tenerezza maschile-femminile
1.3. La tenerezza maschile-femminile tra "eros" e "agape"
1.4. La "philia" come tenerezza del maschile e del femminile
2. La Tenerezza come mistero nuziale del matrimonio
2.1. Il Fidanzamento "kairos" di tenerezza
2.2. Lo "sposarsi nel Signore" grazia di una nuova tenerezza
2.3. La sessualità coniugale come tenerezza
2.4. La famiglia comunità della tenerezza di Dio nel mondo
3. La tenerezza come mistero nuziale nella genitorialità
3.1. I genitori epifania dell'amore fecondo della Trinità
3.2. La fecondità genitoriale evento di tenerezza coniugale
4. Matrimonio e vita consacrata: vocazioni nuziali
4.1. La tenerezza: particolarità e universalità
4.2. Un unico mistero nuziale di tenerezza
4.3. Escatologia della tenerezza nuziale
5. La tenerezza: estetica spirituale dell'amore
5.1. Educare alla tenerezza
5.2. La bellezza come via della tenerezza
5.3. "Sentio, diligo, diligor, adoro"
Capitolo IX - PER UNA CULTURA DELLA TENEREZZA
1. La città dell'uomo e il vangelo della tenerezza
1.1. Né "spiritualismo" né "ideologizzazione"
1.2. La tenerezza cristiana come "frutto" e "segno" della salvezza
1.2. Il vangelo della tenerezza tra il "già" e il "non ancora"
2. La tenerezza come scelta preferenziale degli "ultimi"
2.1. La pedagogia della tenerezza di Dio nell'"historia salutis"
2.2. Il paradosso della croce e la categoria degli "ultimi"
3. La tenerezza come "impegno politico" dei credenti
3.1. Dalla tenerezza all'"impegno politico" della Chiesa
3.2. Dalla tenerezza all'"impegno politico" dei cristiani
3.3. Ortodossia della verità e ortoprassi della carità
4. La profezia dalla tenerezza per una "città della tenerezza"
4.1. La profezia cristiana tra "utopia" e "antiutopia"
4.2. La tenerezza per una profezia critica dello sviluppo
4.3. La tenerezza per un'ecologia dal volto umano
4.4. La tenerezza di Dio nella città dell'uomo
5. Il terzo millennio: violenza o tenerezza?
5.1. L'umanità ad un bivio: logos o pathos?
5.2. "La tenerezza non avrà mai fine"