cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Famiglia Domani

Finalità, obiettivi, ultimo numero, abbonamento

Famiglia Domani, il periodico dei CPM italiani, compie 50 anni. L’età adulta e della maturità piena.

Sommario numeri

Già nel 1973 era uscita una pubblicazione interdiocesana dal titolo: Esperienze e prospettive di preparazione al matrimonio. Si trattava di un numero unico che aveva, nella premessa, l’indicazione di due scopi fondamentali: far circolare delle idee e presentare delle esperienze. In questi anni l’obiettivo iniziale non è mai venuto meno. Poi la rivista, pubblicata dapprima in proprio e con mezzi di fortuna, cominciò a diffondersi, a situarsi come strumento di collegamento tra i CPM delle diocesi italiane permettendo lo scambio delle esperienze e delle idee.Nella redazione erano tendenzialmente rappresentate tutte le diocesi in cui erano presenti le équipes dei Centri di Preparazione al Matrimonio.

Nel 1981 i quaderni vennero corredati di un inserto “famiglia domani notizie” prototipo dei “cpm notizie” predisposti negli anni successivi dalle singole diocesi e tuttora distribuiti anche in formato elettronico. In quegli anni i responsabili della rivista furono Carlo e Rita Stroppiana.Nel 1984, dopo un’esperienza durata dieci anni, furono considerati maturi i tempi perché Famiglia Domani potesse varcare i confini dei CPM, raggiungere un maggior numero di lettori ed essere messa al servizio di una pastorale più ampia. Fu allora che iniziò la pubblicazione della rivista da parte della Casa Editrice Elledici, fatta precedere da un “numero zero” (3-4/84) edito ancora in proprio e stampato dalla Tipografia Valetto , ma diffuso contemporaneamente dall’editrice torinese. Nel 1985 e nel 1986 uscirono due numeri, tre nel 1987 e finalmente nel 1988 la rivista assunse l’attuale cadenza trimestrale (quattro numeri l’anno). Responsabili in quegli anni importanti di transizione, Laura e Doretto Valerio.Dal 1989 i responsabili sono Anna e Luigi Ghia. La redazione, inizialmente composta da sei coppie, si estese ben presto ed iniziò ad essere supportata da una “redazione allargata” con la quale, una volta l’anno, a novembre, si dibattono in un convegno i contenuti dei temi del secondo anno successivo. Gli argomenti proposti, in un’impostazione monografica, vengono in tal modo ampiamente condivisi con esperti, i responsabili nazionali e i segretari diocesani dei CPM, giovani coppie, responsabili diocesani e regionali della pastorale familiare.La rivista dal 1989 ad oggi ha rinnovato due volte la copertina, è passata da 64 a 80 pagine, ha inserito in ogni numero un “dossier” staccabile, ha organizzato gli articoli in rubriche fisse, ma non ha mai cambiato identità: Famiglia Domani continua ad essere, fedele all’impostazione d’origine, uno strumento di formazione (e non un bollettino di informazione) per le équipes CPM, per le coppie (anche di fidanzati), per le famiglie, per gli educatori. Pur essendo alla ricerca continua di un linguaggio sempre più accessibile a tutti, rifiuta ogni tentativo di banalizzazione dei temi proposti. La rivista vuole anche essere un laboratorio di ricerca: per questo da alcuni anni ha inserito la rubrica “spaziofamiglia” aperta a tutte le realtà ecclesiali e laiche che si occupano di coppia e di famiglia e con le quali intende avere un dialogo fecondo. Non rifiuta i temi “caldi” e “difficili”della vita di coppia perché il modello al quale si ispira è quello di una “pastorale induttiva”, che nasce “dal basso”, nella fedeltà al metodo CPM, vedere – giudicare – agire.


 

Sussidio per le famiglie, i gruppi-famiglia, i coniugi, i fidanzati e gli operatori della pastorale familiare

Rivista trimestrale

Quattro numeri l'anno



Il periodico è pubblicato a cura dei CPM (Centri di Preparazione al Matrimonio) I numeri sono monografici. Ogni anno viene fissato un tema e viene trattato sotto varie prospettive.
Ogni numero è arricchito da tracce per la revisione di vita, testimonianze, varie rubriche e un dossier di 16 pagine. Alcune pagine autogestite possono inoltre venire inoltre utilizzate dagli Uffici Famiglia o da altre realtà familiari di tutte le diocesi interessate.
L'ottica della rivista è formativa e segue il metodo dei CPM "vedere-giudicare-agire". Propone approfondimenti, motivazioni, suggerimenti, indica cammini di fede, di ricerca e preghiera.


Se non vuoi utilizzare la carta di credito puoi abbonarti inviando un conto corrente attraverso gli uffici postali. La quota di abbonamento andrà versata su ccp n. 1 0 1 4 9 4 7 9 3 9  intestato a GAZZETTA D'ASTI s.r.l.  via Monsignor Umberto Rossi 6, Asti causale:Rivista Famiglia Domani oppure su conto corrente bancario IBAN -> IT 82C 06085 103 000000000 34 200 intestato a GAZZETTA D'ASTI s.r.l. via Monsignor Umberto Rossi 6, Asti causale : Rivista Famiglia Domani.

L'abbonamento per il 2017 è di Euro 23,50.

Modalità di iscrizione on line.

Puoi contattare l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o  oppure telefona al numero 0141 531642.

Traducteur-Translator