cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Famiglia Domani

Cop4 2017

IN QUESTO NUMERO

La Grazia attraverso le ferite

di Stefano Zerbini
Proseguiamo in questo numero la riflessione sui temi centrali dell’Amoris Lætitia di papa Francesco, per riprenderla, nel 2018, con l’esame approfondito del capitolo IV dell’Esortazione apostolica.
Il nostro redattore presenta qui il tema dell’accompagnamento, del discernimento e dell’integrazione nella comunità cristiana delle persone che vivono nelle cosiddette “situazioni imperfette”.


Colligite fragmenta
Editoriale
Dopo aver distribuito i pani e i pesci “moltiplicati”, Gesù raccomanda ai discepoli di raccogliere i frammenti avanzati, affinché nulla vada perduto. Impossibile non vedere, nell’espressione riportata dal quarto evangelista, un significato simbolico che va ben oltre la raccolta degli avanzi.


Perché nulla vada perduto
di Francesco Ghia
L’invito di Gesù ai discepoli di raccogliere i “frammenti” (termine che ha la stessa radice di “fragile”), cioè i pezzi sovrabbondanti, è l’invito rivolto alla Chiesa perché non lasci disperdere neanche una briciola della Grazia sovrabbondante che egli ha sparso con la sua vita, morte e risurrezione.


 Scarti umani
di Giovanni Scalera
La logica del Vangelo è molto diversa dalla logica umana. Questa privilegia la forza, il potere, la prepotenza, il privilegio, e crea scarti umani; il Vangelo, invece, fa dei piccoli, dei poveri, degli ultimi, di coloro che patiscono ingiustizie, i destinatari del Regno.
Come viene cantato da Maria nel Magnificat.


 Tra eccellenza ed eccedenza
di Guido Ghia
L’Autore, insegnante di Filosofia e di Etica cristiana, affronta in questo articolo i problemi della (buona?) scuola, soffermandosi in particolare sulla “cura” della “eccellenza” che spesso crea eccedenze, cioè scarti. Alcuni nodi problematici sono rappresentati dal falso mito dell’oggettività e della standardizzazione statistica nei processi di apprendimento, nonché dalla “medicalizzazione”
dell’intelligenza; problemi che richiedono, da parte degli insegnanti, non tanto l’attenzione ai parametri statistici, quanto piuttosto l’impegno a personalizzare l’educazione e mettere la
persona reale al centro della passione educativa.


 Da pietre scartate a pietre angolari
di Maria Pia Cavaliere
La nostra collaboratrice prende in esame il v. 22 del Salmo 118 (117): “La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo”.
Le pietre angolari del mondo sono gli avanzi, i perdenti, gli scarti umani. Accettiamo dunque di mettere da parte la nostra logica di aspiranti vincenti.


 Rompere gli schemi
di Paolo Mirabella
La scelta dei perdenti operata da Gesù non vale solo a livello sociale, ma altresì a livello ecclesiale. La Chiesa apprezza gli scarti?
Esiste un sincero apprezzamento nei confronti di ogni soggetto che dimostri di stimare lo stile di Cristo?


pdf buttonLa parsimonia
di Paola e Valter Mantelli
Parsimonia e sobrietà sono virtù fuori moda. Da non confondere con il vizio dell’avarizia, essi sono stili di vita disegnati dallo Spirito il quale non cessa di insegnarci che, alla luce del Vangelo, sono virtù da vivere non per sé, ma per gli altri.


pdf button Sirene in famiglia
di Valeria e Tony Piccin
Esseri per metà pesce e per metà donna, le Sirene attraggono con il loro canto i navigatori, togliendo loro la libertà e addirittura la vita. Narra la leggenda che Ulisse, per resistere al loro canto, si mise della cera negli orecchi e si fece legare all’albero della nave. Quali sono per la famiglia, oggi, i canti attraenti delle moderne sirene? Come possiamo evitare di cedere alle loro lusinghe?


 Accogliere i forestieri
di Davide Schiavon
Accogliere lo straniero non è solo un compito della comunità cristiana, ma uno dei doni più grandi della nostra fede nel Cristo povero, straniero e rifiutato. L’accoglienza, come la misericordia, non è valore da proclamare, ma da vivere. In un tempo in cui anche lo “jus soli” viene negato, dobbiamo lottare per far passare nel mondo lo jus fraternitatis.


La gioia dell'incontro

Traducteur-Translator

abbonamento3