cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

Famiglia Domani

Beati i misericordiosi, otterranno misericordia

di France Quéré

Riproponiamo un articolo, scritto per Famiglia Domani dalla compianta teologa riformata francese, per inserire il nostro lavoro nell’anno di misericordia del Signore.

 

E le spine fioriranno

Editoriale

Continuando la riflessione sulla parabola del seminatore, ci imbattiamo nel terreno coperto da rovi e da spine. Il destino del seme che cade in questo terreno è segnato: muore soffocato. Eppure, addirittura al di là di ogni metafora possibile, il Maestro ci abitua a continui miracoli: sotto le spine e i rovi si nascondono piccoli frutti e bacche preziose.

Il seme cadde tra i rovi

di Luca e Silvana Molinero

Dio entra nella nostra storia proprio là dove più profonde sono le ferite e più soffocante è l’intreccio degli eventi dolorosi. La nostra incessante domanda su Dio spesso non trova risposta a causa della sofferenza e della fatica del vivere. Ma ci dimentichiamo che Gesù stesso ha vissuto questo abbraccio mortale con le spine e i rovi dell’esistenza umana. E da quella collina sulla quale tre croci proiettano la loro tragica ombra sul mondo, le braccia della croce su cui un Dio è inchiodato si allungano per abbracciare tutta l’umanità.

Cristallo e dinamite

di Giovanni Scalera

La fragilità delle coppie e delle famiglie è sotto gli occhi di tutti.Il loro è un cammino tra spine e rovi e non è remoto il rischio di uscirne sanguinanti. Occorre trovare una parola che aiuti a fronteggiare questa fragilità, che sia più forte di essa. E questa parola è “speranza”.

Apprendisti del dolore

di Gian Antonio Dei Tos

Il dolore penetra in modo trasversale nella nostra vita. Una vita senza dolore è impossibile e facile è la tentazione di considerare priva di senso la condizione umana segnata da esso. Come la morte, di cui spesso appare come un acconto. E noi ne chiediamo conto a Dio, angosciati. Ma – come afferma il poeta Paul Claudel - “Dio non è venuto a spiegare la sofferenza, è venuto a riempirla della sua presenza”.

Ritorno a Nazareth

di Angela Dessimone

Anche le relazioni umane, familiari o sociali, sono spesso soffocanti come rovi inestricabili. Ne ha fatto l’esperienza Gesù stesso, tornando a Nazareth, il paese che lo ha visto bambino.

Faticosa libertà

di Battista Borsato

I rovi inestricabili limitano la nostra libertà di movimento. Una condizione non difficile da sperimentare e a fronte della quale viene spontaneo pensare a tutte le nostre limitazioni di libertà. La riflessione teologica si sofferma su questa domanda: Dio limita la libertà dell’uomo? No, Dio non limita la nostra libertà, ma la desidera e la rispetta.

La coerenza

di Stefano Zerbini

La coerenza è un valore raro: un modo di essere, frutto della virtù evangelica della purezza di cuore. Un valore da praticare, più che da predicare. Per diventare sempre più unificati dentro.

Coppia e famiglie d’origine

di Giuliana e Giacomo Mussino

Chi vive a contatto con i giovani non può sottrarsi all’impressione di entrare in un quadro sempre più deprimente: genitori possessivi che non vogliono invecchiare e figli “sdraiati”, incapaci di gestire la loro autonomia. E senza autonomia non c’è responsabilità. Occorre dunque lavorare molto, non solo con le coppie giovani, ma anche con le loro famiglie d’origine che, a causa di ricostituzioni sempre più diffuse, sono inserite in una complessità che va affrontata con la fiducia del cuore e con l’accoglienza incondizionata.

Lavorare tra i rovi

di Annamaria e Franco Quarta

Le coppie che si preparano al matrimonio cristiano sono, con sempre maggior frequenza, già conviventi. Si tratta di una realtà che interpella la comunità dei credenti, ma che non deve essere considerata da essa con preoccupazione, ma con gioia, perché il cammino di questi ragazzi rende visibile l’azione nascosta della Grazia. E prepara la comunità cristiana al dono più grande: quello della misericordia che deve essere evangelizzata con pazienza e delicatezza.

pdf Il gusto di essere famiglia (1.25 MB)

Traducteur-Translator

abbonamento3