cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

IN QUESTO NUMERO


pdf buttonUna barca, un grembo
Editoriale di Annamaria e Franco QuartaCop2 2019
Partendo dalle immagini di un famoso quadro di Giorgio De Chirico, La tempesta sedata, l’editoriale prende in esame il sonno di Gesù e la paura dei discepoli, una paura dettata dalla mancanza di fducia e dalla incapacità di affdamento. Che sia questa, anche, la paura delle comunità cristiane?



La gioia del Vangelo. Evangelo e società, politica ed economia
A cura del Consigliere spirituale del CPM, diacono Gianfranco Girola
In questo numero viene preso in esame il capitolo IV dell’Evangelii Gaudium, in cui papa Francesco fornisce alcuni modelli ermeneutici per affrontare i temi sociali: «Il tempo è superiore allo spazio», «l’unità prevale sul confitto», «la realtà è più importante dell’idea», «il tutto è superiore alla parte».



Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva
di Gabriella Del Signore
Spesso la nostra vita, personale, di coppia e di famiglia, è segnata dall’inquietudine, dall’ansia e dalla paura. Sentimenti che ci fanno addirittura perdere il sonno. Ma il sonno di Gesù, sulla barca sballottata dalle onde, ci indica che altre sono le sue preoccupazioni e che non su può vivere cedendo il passo alla paura. Gesù non ha ceduto alla paura neppure di fronte alla morte. Per questo, come Egli possa amarci fino a tal punto resta un mistero.



La crisi di originalità giovanile
di Domenico Cravero
Già verso la metà del secolo scorso, il pedagogista francese Maurice Debesse parlava di «crisi di originalità giovanile». L’autore dell’articolo, sociologo, psicologo e psicoterapeuta, esamina questa «crisi» nell’attualità dei nostri giorni caratterizzati dalla complessità dell’esistenza.



Più culle vuote? Meno futuro per il Paese
di Gigi De Palo
Il presidente del Forum delle Associazioni familiari, giustamente preoccupato per il costante calo demografco, ne evidenzia i rischi, nella consapevolezza che la famiglia rappresenta la  ricchezza dell'Italia.


 

E la serva li trovò che dormivano insieme
di Valeria e Tony Piccin
L’espressione del titolo è contenuta nella Bibbia, ed esattamente nel Libro di Tobia. In tutto questo libro, il sonno è il luogo, reale, non solo simbolico, in cui Dio parla alle donne ed agli uomini, che rispondono a questa parola con il discernimento, elemento su cui si basa tutta la vita di famiglia.


 

pdf buttonPapa Francesco e la spiritualità della famiglia
di Stefano Zerbini
Uno degli elementi caratteristici della predicazione, spesso informale e spontanea, di papa Francesco, è quella di tracciare linee di una spiritualità veramente familiare.



Il silenzio che parla
di Giorgio Gonella
Se noi ascoltiamo un brano musicale, notiamo una pausa di silenzio tra una nota e l’altra. Questa pausa fa parte della comunicazione che la musica vuole trasmetterci. Tra suono e silenzio esiste una relazione intima. Così è tra silenzio e parola: sono fratelli,  non avversari. Del silenzio spesso abbiamo paura. Ma
è in esso, e nella coscienza che è il luogo in cui esso abita, che possiamo incontrare i fratelli. E Dio, il cui nome è «silenzio».



pdf buttonFamiglie sempre più sole
di Paola e Valter Mantelli
Che la famiglia, in generale, viva in un contesto di solitudine è del tutto evidente. Abbandonata spesso dalle Istituzioni, considerata come un insieme di singoli, non un’unità. Ancor più vivono di solitudine le famiglie unipersonali, alle prese con la mission impossible della gestione dell’esistenza. Un sogno: la
creazione di un sistema di «famiglie di famiglie», fondato sulla solidarietà.



Una Chiesa che non dorme
di Flavio Luciano
Una bella notizia: c’è una Chiesa che non dorme. Di fronte a tante situazioni di sonnolenza, di pigrizia, ci sono comunità che, come la fglia di Giairo del Vangelo, hanno accettato il rischio di alzarsi in piedi e, seppur faticosamente, di camminare.


pdf Famiglia sei granda (Cuneo) (5.30 MB)