cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

Serve la fede?

Editoriale

La fede – come Dio – è mistero, vive nelle profondità più intime del nostro essere, è puro dono, e come tale deve essere onorata. Molti nostri contemporanei vivono però la fede come consumismo, cercando in essa, quasi pretendendo da essa, conforto nei momenti difficili della vita. Ma Giobbe ci insegna che la fede è, invece, fatica, lacerazione. Anche Gesù, nel momento supremo, grida a gran voce: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”. E il discepolo può essere più del Maestro?

Una lezione di fede

di Guido Ghia

Da una lettura superficiale del Libro di Giobbe, sembrerebbe che in esso venga messo a tema il nodo della sofferenza. La sofferenza di Giobbe è reale, ma il vero problema dell’uomo di Us è quello di conservare un’integrità etica. La sua è una fede virile, matura, personale, nei confronti di un Dio personale con cui si può dialogare. Esperienza di abbandono e di fiducia, vero modello della fede da vivere in famiglia.

Assurdo e mistero

di Giuseppe Goisis

In un articolo di grande profondità filosofica, l’Autore – prendendo spunto dalla nota affermazione attribuita a Tertulliano “credo quia absurdum” e facendo dialogare tra loro importanti studiosi di ogni tempo – dimostra che la ragione umana non è contraria alla fede, ma che anzi deve camminare con lei di pari passo.

Il desiderio di Dio

Di Andrea Decarli

Come affermava il teologo riformato Wolfhart Pannenberg, le secolarizzazione in atto lungi dal cancellarla, pone in modo forte la questione religiosa. L’Autore esamina questo “ritorno al sacro”, mettendone in luce paradossi e ambiguità.

(Ri)-nascere da acqua e Spirito

di don Claudio Doglio

L’Autore prende qui in esame l’incontro di Gesù con Nicodemo. Il capo dei Farisei di Gerusalemme va da Gesù di notte, in cerca di luce, e il Maestro gli propone di “ri-nascere”, cioè di “nascere” di nuovo e dall’alto: una possibilità, come si intravede dal brano di Giovanni, che esiste, ed è donata gratuitamente. Il messaggio è valido anche per noi: dobbiamo “ri-nascere”, scoprirci creature nuove, fidandoci di Lui. Questa è la fede.

La porta della fede

di Cinzia e Paolo Brugnera

“… Qualcuno bussa alla porta…”. Una realtà della nostra esperienza quotidiana, ma anche una metafora della nostra esperienza di fede. Che fare? Posso rischiare? Sì, mi fido, apro… E aprendo realizzo che Lui mi ama. Alla follia.

La fiducia

di Carla e Paolo Borgherini

Come tutti i valori, anche la fiducia è cosa seria: essa si basa su una conoscenza, su un vissuto, su un’esperienza; è emozione derivante dall’aderire ad un programma comune, ad un progetto condiviso; ma non si può avere fiducia negli altri se prima non si ha fiducia in se stessi, se non si possiede, cioè, quella che gli psicologi chiamano “fiducia di base”; da questa nasce la fiducia reciproca ed anche la fede, una fiducia trascendente.

Fare famiglia

di Franca Colombo

Oggi ha ancora un senso “fare famiglia”? Non si tratta di una domanda retorica, perché questo è il problema vero che tutti gli accompagnatori dei giovani e dei fidanzati (parola ormai fuori moda…) si trovano ad affrontare, L’Autrice delinea in questo articolo i tratti della famiglia contemporanea nella varie fasi del suo sviluppo, gettando uno sguardo privilegiato sulla condizione femminile dei nostri giorni.

Un dono da coltivare

di Valeria e Tony Piccin

Gli Autori – impegnati in attività parrocchiali e diocesane – delineano un possibile cammino di fede, partendo da una metafora contadina: il coltivare implica arare, seminare, attendere. E attendere non è facile, come ci insegnano le sentinelle della notte di Isaia.

Il pellegrinaggio, cammino di conversione

di Dante e Lidia Colli

Il pellegrinaggio è un viaggio, ed è al contempo più di un viaggio turistico. Implica l’uscita dalla propria casa, dalle proprie abitudini, unirsi a tante altre persone alla ricerca di un senso all’esistere. Si tratta di un autentico cammino di conversione.

pdf La vita nascente (299 KB)